Decorare la casa sfruttando idee intelligenti ed originali consente di risparmiare notevolmente, un aspetto sempre più importante ai giorni nostri.

I vantaggi del ricorrere al fai-da-te quando ci si trova ad arredare una o più stanze della propria casa si ritrovano non solo nell’impatto economico, bensì anche nel maggior carattere che i mobili realizzati da sé portano all’interno dell’ambiente dove si inseriscono.
Costruire in autonomia un mobile con materiali alternativi o, in alternativa, ripensare un oggetto che prima era destinato ad un’altra funzione dandogli nuova vita consente di dare un tocco di originalità alle proprie stanze, che avranno un look davvero unico. All’interno di questo approfondimento prenderemo in esame come spendere meno e ottenere molto di più nell’arredare la casa con soluzioni fai-da-te e creative.

Cambiare approccio e prospettiva: la chiave fondamentale

Se si vuole arredare il proprio spazio in modo originale ma senza dover spendere una fortuna, si devono dimenticare i costosi approcci delle riviste d’arredamento. Ricorrere a manodopera specializzata e a mobili di fascia alta non sono aspetti necessari per personalizzare una casa e conferirle una personalità che si distingue. Ecco perché i consigli che proporremo di seguito hanno l’obiettivo di far guardare al tutto in modo diverso. Ad esempio, piuttosto che acquistare mobili appena entrati nelle collezioni dei negozi, si dovrebbe provare ad usare elementi che sono già in casa, o ancora facilmente reperibili oppure di seconda mano. Per lavori di manodopera molto semplici, inoltre, invece che ricorrere ai professionisti, fare il lavoro da sé permette di contenere i costi in maniera sensibile.
Adottare una prospettiva diversa ed originale vuol dire anche guardare con occhi nuovi ai propri ambienti: molto spesso infatti la risposta si trova nella collocazione poco funzionale di oggetti che già possediamo. Ad esempio, già solo riorganizzando la disposizione dei mobili, è possibile ottenere un risultato davvero sorprendente, rendendo immediatamente le stanze più invitanti e migliorando la percezione dello spazio.
Per capire meglio cosa si intende, basta pensare a tutti quei casi nei quali si verifica un problema dato dal sovraffollamento di mobili presenti nella stanza. Prima dunque di procedere a realizzare eventuali soluzioni fai-da-te oppure a collocare pezzi di seconda mano, sarà necessario estrarre qualcosa che è già presente per capire cosa è indispensabile e cosa invece potrebbe facilmente essere tolto, garantendo un po’ più di aria e movimento tra i diversi oggetti o mobili. Riordinando completamente le stanze, perciò, si potrà anche definire qual è lo scopo di ogni oggetto e come la relazione tra le diverse componenti contribuisca alla sensazione che la stanza genera in noi e negli ospiti. Solo spostando alcuni mobili e togliendo un eccesso di suppellettili si potrà passare da una stanza soffocante ad una elegante e minimal senza aggiungere nulla. Dopo tutto, come recita il detto inglese, in molti casi “less is more”. Mettere in pratica tali accorgimenti non costa nulla ma aiuta a comprendere quali interventi saranno necessari e dove andare a posizionare eventuali mobili fai-da-te.

Soluzioni per il living: creatività e originalità

I migliori accorgimenti fai da te sono quelli che rivisitano un pezzo di arredamento che già possediamo, ma che avrebbe decisamente bisogno di una rinfrescata, conferendogli tutt’altra funzione. Molti scelgono di utilizzare dei vecchi tavolini come scrivanie oppure come comodini: riutilizzare dei mobili cambiandone l’aspetto con qualche piccola modifica economica permette di risparmiare e anche di operare una scelta consapevole per l’ambiente, poiché si traduce in una riduzione dei rifiuti.
Prendiamo a titolo esemplificativo una delle soluzioni fai-da-te che ha maggiormente spopolato nel corso degli anni recenti, ossia quella che vede il riutilizzo dei pallet. Si tratta di supporti generalmente impiegati nella logistica e nei magazzini: questi blocchi di legno sono facilmente reperibili per il consumatore finale anche rivolgendosi ad un supermercato, che sarà felice di disfarsi di quelli in disuso. I pallet costituiscono delle strutture lineari che possono essere facilmente riutilizzate come base per realizzare degli splendidi divani e/o tavoli con effetto a vista. Ad esempio, nel caso si disponga di cuscini da rimodernare, sarà sufficiente acquistare della stoffa in una grande catena di arredamento oppure in una merceria e procedere poi a ricoprirli con l’aiuto della macchina da cucire o di una spillatrice nel caso non si abbiano particolari competenze in ambito di cucito. Successivamente, si procederà a legare i pallet con delle fascette facilmente reperibili in ferramenta: tutto quel che si richiede è riuscire a progettare in maniera semplice il divano che, grazie alla struttura lineare, sarà facile da realizzare. Per quel che riguarda gli strumenti, servirà un seghetto per tagliare le sezioni di pallet in eccesso e poco altro. Questa soluzione si presta alla perfezione per la realizzazione di divani, pouf e sedute informali destinati a contesti abitativi interno/esterno. Nel caso si voglia dare un tocco di formalità maggiore, è possibile ricoprire i pallet con dell’altra stoffa, tuttavia l’effetto che oggi va molto di moda si ottiene proprio lasciando il materiale grezzo a vista.
Altre soluzioni living che consentono di risparmiare notevolmente sull’acquisto di mobili includono quelle che danno nuova vita ad oggetti comuni . Ad esempio, gli appassionati di vino e di birra possono ricavare delle originali sedute dalla personalizzazione di botti e latte in disuso. Questi versatili oggetti possono essere sfruttati nel senso della verticalità, in modo da mantenere intatto il loro corpo principale e sfruttare l’altezza, oppure possono essere usati da “stesi”. In questo caso per ricavare delle sedute basterà ritagliarne con un seghetto una sezione sufficientemente ampia, utilizzando la parte appena tagliata come schienale da fissare per aumentare la comodità.

Come risparmiare attraverso scelte d’arredo mirate ed intelligenti

Anche coloro che non hanno manualità ma vogliono risparmiare comprando qualche pezzo d’arredamento potranno adottare soluzioni decisamente efficaci. Ricorrere all’acquisto, infatti, non significa che esso debba essere necessariamente nuovo di zecca. Esistono moltissimi posti nei quali è possibile trovare dei mobili di seconda mano in perfetto stato, che si possono pagare molto meno rispetto al costo di un mobile nuovo. Una soluzione ideale si ritrova nel comprare i pezzi da esposizione che vengono venduti alla metà oppure puntare sull’usato garantito. I luoghi per fare acquisti di seconda mano includono certamente i mercatini vintage, che però non sono molto frequenti. Se si è alla ricerca di un’opzione molto più comoda per riuscire ad arredare la propria casa, si può fare riferimento al nostro shop. Infine, uno dei modi più economici per trasformare completamente una stanza è impiegare una vernice che da sola riesce a fare le veci di costose soluzioni d’arredo. Nell’arco di poche ore, la casa sarà davvero trasformata: basta ad esempio immaginare che le pareti al momento bianco-grigiastre si tingano di un colore totalmente modificato. Cambiare colore ad una o più pareti consente di dare un look del tutto diverso, senza contare che applicare la vernice in autonomia permette di risparmiare notevolmente sui costi: con qualche decina di euro si potrà avere una stanza come nuova.