Si dice che chi fa da sé, fa per tre. Se questa è la vostra filosofia, potreste considerare di applicare questa teoria nell’arredare il soggiorno o qualsiasi altra stanza della casa.

Il soggiorno è una stanza molto personale, dove esprimiamo noi stessi, le nostre passioni, il nostro stile e la nostra vena artistica. Perché allora non arredarlo in maniera fai da te, rendendolo unico e completamente personalizzato?
Ecco qualche idea utile per personalizzarlo, magari risparmiando anche un po’ di soldi.

Pennelli alla mano

Se avete voglia di fare una piccola pazzia, decorate alcuni dei vostri elementi d’arredo con dei colori sgargianti. Magari potreste pitturare le sedie, abbinate col tavolo dello stesso materiale, di rosa shocking o giallo canarino. Così facendo, stupirete gli ospiti e donerete un aspetto discretamente originale al soggiorno.
Per dare sfogo alla fantasia, un’idea fantastica è quella di ricoprire le pareti o i mobili con della carta da parati o perfino dei ritagli di giornale. In questo modo le pareti e gli elementi d’arredo saranno davvero unici e personalizzati al 100%.
Se siete degli amanti dei viaggi, l’ideale sarebbe attaccare una mappa gigante alla parete o magari una di quelle mappe su cui potrete grattare i posti che avete già visitato.
In alternativa, potrete direttamente dipingere voi stessi la parete o affidarvi ad un pittore professionista. Oggi vi sono moltissimi pittori che offrono lavori di questo tipo. Un albero gigante, una destinazione esotica, qualsiasi disegno renderà la vostra parete unica e personale. Per esempio, potreste dipingere un albero fotografico, appendendo delle foto in corrispondenza di ogni ramo.
Se invece non siete dei pittori provetti, ma volete comunque che la parete sia decorata da voi personalmente, in commercio si vendono degli appositi stencil, disponibili nelle fantasie più disparate.

Riciclo e riadattamento

Se non sapete cosa farne del vecchio servizio della nonna, usatelo per creare un’opera d’arte sulle pareti del soggiorno. Se il bianco di quel servizio vi sembra noioso, potrete comprare dei piatti (se ne trovano anche a poco prezzo) di colori differenti o di diverse tonalità dello stesso colore e disporli sulla parete, creando una composizione fantasiosa, degna delle opere d’arte più quotate al mondo.
Invece, per dare un aspetto più futuristico al vostro soggiorno, potrete seguire lo stesso procedimento, utilizzando degli specchi al posto dei piatti. Un’idea questa che si adatta agli stili moderni, ma anche ai più vintage.
Per gli amanti della natura, il giardino verticale è la scelta giusta. Basta acquistare delle piantine tutte diverse e disporle sulle mensole o gli scaffali, formando una specie di cascata vegetale. Potete anche decidere di porre le piantine in dei barattolini di vetro e spargerle per tutto il soggiorno. In questo modo, anche la casa situata nel centro città meno verde, potrà vantare il suo piccolo angolo di Eden.
La prossima volta che andate dal fruttivendolo, considerate di prendere le casse utilizzate per la frutta e trasformarle in rustici elementi d’arredo. Quelle cassette possono diventare degli scaffali, dei cassetti e perfino dei tavolini, in pieno stile Industrial. Dopodiché, via libera alla fantasia. Potrete decorarle con delle lucette, con delle decorazioni fatte di carta, di plastica o di qualsiasi materiale preferiate. Un’idea fantastica per coniugare il riciclo e risparmiare sulle decorazioni del soggiorno.
In alternativa, potrete appropriarvi dei bancali di cui si sbarazzano i supermercati e i cantieri per dare un tocco eco-chic al vostro ambiente. Si possono lasciare con il loro colore naturale, dando solo una mano di vernice protettiva, o li si può dipingere del colore che più si ama o con la fantasia che si abbina allo stile d’arredamento.
Ripensando al soggiorno della nonna, cosparso di centrini, ci viene da pensare che sono molto antiquati. Di idee per trasformare quegli antichi centrini in elementi d’arredo unici e originali ve ne sono tantissime. Potete creare delle federe per i cuscini, cucendo insieme vari centrini e merletti o dei rivestimenti per il lampadario, che daranno un tocco vintage e romantico al vostro soggiorno.
Una bella idea per gli amanti del bricolage sono i porta lampade fai da te. Prendendo dei barattoli di vetro vuoti, potrete cimentarvi nella pittura, dipingendo i barattoli del colore e le forme che preferite, lasciando sempre degli spazi vuoti per far trasparire la luce. Poi infilateci dentro delle candele, spargeteli per tutto il soggiorno e il gioco è fatto.
Per gli appassionati di vino, una semplice cantinetta fai da te può abbellire l’ambiente, donandogli un’atmosfera calda e accogliente, degna delle serate invernali passate con un buon libro e un calice da vino. Crearla è semplice. Basta prendere un’asse di legno, farci due buchi per ogni scomparto in cui riporrete la bottiglia e far passare una corda robusta per sorreggere la bottiglia. Di modi per costruire una cantinetta ce ne sono mille. In base alla vostra dimestichezza con la falegnameria, sceglierete il metodo più adatto.
Se amate le grandi bacheche porta-tutto, potrete recuperare una di quelle enormi cornici abbandonate in garage o acquistarle a prezzi stracciati nei negozi di antiquariato o ai mercatini delle pulci. Dipingetela del colore che preferite, appendetela alla parete e disponete al suo interno tutti i vostri ricordi migliori. Foto, cartoline, biglietti del concerto del vostro cantante preferito e chi più ne ha più ne metta.
Le lampadine che scendono dall’alto sono ormai un elemento di decorazione molto diffuso, soprattutto nei ristoranti. Se vi sembra troppo convenzionale, potete sostituire le lampadine con delle torce. Potete dipingerle del colore che più vi aggrada o lasciarle del loro colore naturale, in stile campeggio.
Se invece preferite la sicurezza di un bel lampadario, potreste giocare sulla stessa idea, appendendo delle foto, per esempio, invece delle torce o delle lampadine. Bastano delle corde da attaccare al soffitto da far scendere ad un’altezza media. Dopodiché, sta a voi decidere con cosa decorarle. Foto, cuoricini, bottiglie o magari delle piantine.
Insomma, di modi per abbellire il soggiorno ce ne sono davvero tanti. C’è solo l’imbarazzo della scelta.